Riding Sixties - Band romana Rock Classico anni 60

Simone Rauso (Voce e Chitarra)

Simone-Rauso-Chitarrista-Voce-anni-60Simone Rauso nasce a Roma il 21 luglio 1972.
Si innamora della musica osservando gli amici dei genitori che ogni sabato sera portano le chitarre per suonare insieme. Imbraccia la chitarra classica comprata dal padre all' eta' di 8 anni. Solleticato da uno spiccato senso artistico, ereditato dalla madre, comincia a muovere i suoi primi passi musicali ascoltando i Bee Gees, i Blondie e tutto quel panorama musicale che si stava sviluppando in quel momento in Italia.
L' incontro con il Rock avvenne nei primissimi anni 80.
Nelle sale prova musicali dell’ oratorio di Don Bosco a Cinecitta', incontra dei coetanei, che ascoltano Hard Rock e Heavy Metal: una musica selvaggia e aggressiva che ispira subito in lui l' istinto chitarristico piu' rocker. Gli anni ottanta sono tempi difficili per il rock: la musica dei Duran Duran e degli Spandau Ballett echeggia nelle scuole medie e chi ascolta un' altro tipo di musica è emarginato. Ma Simone non si arrende e grazie al Fratello David mette su una band di stampo Hard Rock: cover dei Deep Purple ma anche dei Level 42 creando una specie di curioso sound Funk rock: il primo concerto è al teatro Don Bosco di Cinecitta' l'8 dicembre 1985 eseguendo, anche un po' pretenziosamente Child in time dei Deep Purple.
Nello stesso tempo insieme a Remo Simoncelli, istrionico cantante e armonicista innamorato del Dark e del Rockabilly , mette su una strampalata band rock ‘n roll chiamata Criminal Sound.
Finite le scuole medie si iscrive all' Istituto Roberto Rossellini di Roma: lì trova un florido ambiente dove sviluppare l'arte musicale e audiovisiva: conosce nel 1989 Piero Tirabassi, docente di tecnica di ripresa cinematografica, ed Enzo Civitareale, professore di linguaggio cinematografico. L'intesa musicale è folgorante e nel 1990 formano, con Marco Bertogna al basso, una curiosa band formata da professori e alunni. Il primo nucleo dei futuri Riding Sixties era pronto per il concerto di fine anno scolastico del 1991. Dopo il grande successo della prima esibizione Simone deve subito abbandonare il gruppo a favore del lavoro in televisione. Comunque l' attivita' musicale prosegue tra il 1991 e 1l 1995 con i Masterpiece progetto musicale basato sul rock progressivo dei King Crimson.
Dopo una crisi e uno strano abbandono dalle scene musicali per un anno (1996-97) i Riding Sixties richiamano all' ordine Simone per proseguire l'avventura musicale. Dopo diversi concerti al Big Mama di Roma e per l' emittente televisiva satellitare Canal Jimmy decidono di incidere un album dal vivo che racchiuda tutto lo studio musicale di quegli anni: nasce "Beat".
Il successo è stato tale da proseguire questa esperienza musicale fino a “Coverband” , dove Simone canta tre brani da solista.

e-max.it: your social media marketing partner